Progetti 2006

Ottobre 2005 – maggio 2006 E’ stato organizzato un Corso di italiano per stranieri, principalmente extra comunitari, presso l’Istituto delle Suore della Maddalena di Livorno. Le lezioni, che sono cominciate il 13 ottobre 2005 e si sono concluse alla fine di maggio 2006, si sono svolte il giovedì (2 ore) e sono state tenute da due socie.
Il Corso, completamente gratuito, anche per quanto riguarda il materiale didattico, ha suscitato molto interesse ed ha trovato ottima accoglienza, come dimostra il numero dei frequentanti (circa 25) e la costanza della loro frequenza.
L’iniziativa è nata dalla consapevolezza che  nella società attuale, a carattere sempre più spiccatamente multinazionale e multietnico, nella quale ovviamente si complicano i rapporti interpersonali e culturali, il problema della lingua si segnala come problema condizionante, specie nei primi stadi dell’adattamento in una nuova realtà sociale, culturalmente distante ed affettivamente estranea.
Acquisire il veicolo della comunicazione significa per l’immigrato dotarsi dello strumento essenziale per entrare in contatto concretamente con il suo nuovo ambiente, significa trovare la chiave per aprire ed entrare in un mondo altrimenti chiuso, nel quale, invece, egli ha bisogno di ambientarsi anche per mettere meglio a frutto le sue potenzialità lavorative.
Il livello dei frequentanti è stato ovviamente eterogeneo per cui, in alcuni casi, essi hanno acquisito gli elementi di base della nostra lingua parlata, in altri, hanno migliorato le loro elementari competenze, attraverso un costante esercizio di conversazione e di lessico.
2 febbraio 2006 Interclub con il Rotary di Livorno. La cena conviviale è stata preceduta da una conferenza dal titolo “La portualità toscana” – Relatore: dott. ing. Ernesto Reali, direttore generale del S.I.I.T. (Servizio Integrato Infrastrutture e Trasporti) Toscana – Umbria – Settore Infrastrutture con grande esperienza in materia di progettazione dei porti in Italiana.
La conferenza è stata seguita da un dibattito al quale hanno partecipato il Comandante della Capitaneria di Porto di Livorno e Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Livorno, il Presidente della Compagnia Portuali di Livorno ed altri esponenti di spicco della realtà portuale toscana. E’ seguita, quindi, una cena conviviale dei due clubs presso il ristorante “La Vela” dell’Hotel Rex di Livorno.

8 febbraio 2006 E’ stata organizzata una conferenza, aperta alla cittadinanza dal titolo “La nuova legge elettorale tra proporzionale e maggioritario”; relatore il dott. Ugo De Carlo, magistrato del lavoro presso il Tribunale di Livorno. L’incontro si propone di illustrare, alla collettività, il panorama dei variegati sistemi elettorali esistenti in Italia per designare i vari corpi elettorali (parlamento europeo, parlamento italiano, consigli regionali, sindaco, consigli provinciali e comunali ecc.) al fine, anche, di fornire una utile guida per le prossime elezioni politiche.

26 febbraio 2006 Conferenza della prof.ssa Gabriella Puntoni dal titolo “La donna nell’ebraismo” per illustrarci il variegato quadro delle diverse e a volte difficili condizioni femminili delle donne di religione ebraica. Seguirà una cena conviviale a casa di una nostra socia.

2 aprile 2006 Abbiamo  organizzato, con il club di Pisa, qui a Livorno,  un torneo di burraco per raccogliere fondi da destinare al progetto Dream della Comunità di Sant’Egidio, progetto nato con l’ambizioso obiettivo di curare l’AIDS in Africa. Il ricavato di 2.000,00 euro è stato consegnato, nell’aula magna della facoltà di medicina, il 15 giugno al prof. Bevilacqua dell’Università di Pisa, università che ha stipulato con la Comunità di Sant’Egidio una convenzione che consente agli studenti dei corsi di laurea, ai dottorandi e agli specializzandi di partecipare come volontari al progetto Dream vedendosi riconosciuti crediti formativi. Il contributo offerto dai due clubs di Livorno e di Pisa coprirà le intere spese di viaggio e di soggiorno di  due specializzandi in Monzambico per tre mesi. L’iniziativa dei due clubs era stata presentata il 1° marzo presso l’Hotel Duomo di Pisa alla presenza di numerose autorità cittadine.

22 – 24 aprile 2006 Alcune socie del club di Livorno insieme a numerose socie del club di Pisa hanno partecipato ad una gita, organizzata dal club di Pisa, a Nizza. All’arrivo a Nizza abbiamo avuto un incontro con alcune socie del club di Nizza con il quale il club di Livorno è gemellato. Nel corso della gita abbiamo visitato Montecarlo, Grasse e Saint Paul De Vence, oltre a Nizza e al suo famoso mercato di antiquariato del lunedì.

26 aprile 2006 Cena conviviale a casa di una socia con conferenza del dott. ing. Decio Iasilli sulle caratteristiche dei prodotti alimentari biologici e sulla lettura delle etichette dei prodotti alimentari. Il relatore ha illustrato le caratteristiche di produzione e trasformazione dei prodotti alimentari biologi con riferimenti alla normativa di settore e successivamente ha illustrato alla platea le indicazioni che la normativa vigente prevede debbano essere riportate sulle etichette dei prodotti. Si è inoltre soffermato a chiarire il significato di ciascuna di tali indicazioni.

27 Aprile 2006 E’ stato presentato alle scuole, alle associazioni di genitori e degli immigrati e alla stampa l’opuscolo “La conoscenza dà fiducia”. E’ intervenuto il dott. Alessandro Cosimi, Sindaco della città di Livorno, la prof.ssa Carla Roncaglia, Assessore alle Politiche Educative e Servizi Scolastici – Politiche alla formazione del Comune di Livrono e il dott. Edoardo Micheletti, Primario Unità Operativa Pediatria Medica della ASL n. 6 di Livorno.
L’iniziativa è scaturita dall’esigenza di affrontare il problema del ricovero ospedaliero dei bambini al fine di rendere meno traumatica questa esperienza anche per le loro famiglie. 
Si tratta di situazioni estremamente difficili, non solo a livello psicologico ma anche sul piano operativo, se non si realizza un’interazione proficua con l’ambiente ospedaliero e con i suoi operatori.
A ciò si aggiunga un ulteriore problema per gli stranieri, rappresentato dall’estraneità della lingua: basti pensare che nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Livorno il 20 % dei ricoverati proviene da famiglie di extracomunitari.
Il progetto, battezzato dal nostro club “La conoscenza dà fiducia”, ha l’obiettivo sia di diffondere i principi fondamentali della “Carta dei diritti del bambino ricoverato in ospedale” (elaborata nel 1988 dall’EACH), che delinea la struttura ospedaliera come luogo di cura fornito di personale specializzato che deve offrire al bambino la possibilità di stare con un genitore, di avere spazi adatti alla sua età e condizione, arredi e tempi per il gioco, per la ricreazione e per lo studio, sia di informare e orientare i genitori in vista di possibili ricoveri ospedalieri.
L’opuscolo che è stato redatto in collaborazione con i responsabili del reparto di pediatria dell’Ospedale di Livorno, e distribuito in tutte le scuole elementari della provincia di Livorno, è stato tradotto in cinque lingue (inglese, francese,  spagnolo, arabo e cinese) al fine di porsi quale strumento comprensibile anche per le sempre più numerose famiglie di origine straniera – comunitaria ed extracomunitaria – che temporaneamente o stabilmente soggiornano nella città favorendo, anche in tal modo, la collaborazione tra scuola e famiglia e incoraggiando azioni sinergiche nei confronti dei bambini.
E’ infatti vero che quasi sempre i piccoli malori e le malattie infantili si risolvono a casa con l’aiuto del pediatria di fiducia. Talvolta però si deve ricorrere a un ricovero e in questi casi l’ospedalizzazione può essere vissuta da tutta la famiglia in modo traumatico. La preoccupazione per la malattia, la situazione nuova e poco rassicurante dell’ospedale possono disorientare e spaventare: risulta quindi importante conoscere la realtà dei reparti pediatrici per essere pronti ad affrontare questa esperienza con serenità.

1° maggio 2006 Istituzione di un premio Challenger da offrire alla prima donna classificata nelle regate della classe “Optimist”  nell’ambito del  Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno.
La manifestazione del 2006 risulta particolarmente prestigiosa in quanto si celebrano i 400 anni della città di Livorno e i 125 anni della Accademia Navale di Livorno. L’iniziativa è scaturita dal convincimento che il nostro club femminile, che si impegna per il miglioramento della condizione femminile e la parità dei diritti, debba dare spazio anche allo sport che rappresenta un’attività importante sia a livello fisico che psicologico. Il 1° maggio 2006 è stato consegnato il trofeo nell’ambito della manifestazione di chiusura e premiazione del 23° TAN. Strettamente legato a questa iniziativa, l’incontro del 5 aprile con  il prof. Paolo Carnevali, coordinatore dell’attività velica dell’Accademia Navale di Livorno, il quale ha tenuto una conferenza per illustrare la storia e le finalità del Trofeo Accademia Navale della Città di Livorno.

21 giugno 2006 Cena sociale presso l’abitazione di una socia in occasione della chiusura dell’anno sociale 2005/2006 alla presenza di numerosi ospiti oltre ai presidente di tutti gli altri clubs cittadini. Nel corso della serata la prof.ssa Elena Cuoco ha tenuto una conversazione dal titolo “Gli affascinanti portoni malchiusi nella poesia di Eugenio Montale”. La relatrice, con mirabile maestria, ha messo in luce, anche attraverso la recitazione di poesie del celebre poeta del male di vivere, lo spiraglio di speranza che trapela in alcune delle sue opere. Questo al fine di tratteggiare un quadro a tutto tondo del famoso poeta.

Luglio 2006 La candidata congolese presentata dal club di Livorno ha vinto l’unica borsa di studio assegnata all’Unione Italiana dal S.E. per terminare gli studi di infermiera in Italia e tornare, quindi, diplomata nel suo paese di origine, il Congo, per insegnare ad altri suoi connazionali le dottrine e l’esperienza acquisite in Italia.

Luglio 2006 Ad una neo laureata è stata assegnata una delle borse di studio del “Premio Bocconi” mentre quattro studentesse del liceo scientifico Enriquez di Livorno sono risultate assegnatarie di quattro   delle borse di studio messe in palio dal Club di Alessandria con il Politecnico di Torino. SERVICES NEL CORSO DELL’ANNO SOCIALE 2006– 2007

Ottobre 2006 – maggio 2007 Secondo Corso di Italiano per stranieri. Il corso si è svolto da ottobre 2006 a giugno 2007 presso l’istituto della Maddalena con una novità rispetto allo scorso anno, la suddivisione in due classi:  la prima che prevede un insegnamento di base della lingua italiana e la seconda strutturata su un livello più avanzato e finalizzato essenzialmente alla conversazione.
Hanno gestito i corsi 3 insegnanti esterne al Soroptimist, molto motivate e disponibili, che hanno svolto al meglio il loro compito e con ottimi risultati.
Il corso è assolutamente gratuito non solo per le lezioni ma anche per tutto il necessario materiale didattico e di cancelleria.
Hanno frequentato il corso 21 studenti nella classe di 1° livello e 10 nella classe di secondo livello.
Sono intervenuti studenti di  molte nazionalità: peruviani, albanesi, cinesi, rumeni, ucraini, nigeriani, americani, canadesi, indiani, moldavi, domenicani e togolesi.
Al termine del corso sono stati rilasciati, a ciascun partecipante, un attestato di frequenza.

Ottobre 2006 – maggio 2007 Servizio ambulatorio medico per extracomunitari presso l’Istituto della Maddalena un servizio di ambulatorio medico per extracomunitari.
Le persone che lo desiderano hanno la possibilità di una visita ambulatoriale gratuita e, qualora necessario, anche ad accertamenti specialistici presso alcuni gabinetti medici dove specialisti di varie branche prestano la loro collaborazione gratuita a questa nostra iniziativa.

24 ottobre 2006 Incontro conviviale con la presenza delle Autorità cittadine e di numerosi ospiti per l’apertura del nuovo anno sociale con il passaggio di consegne alla nuova presidente. Fra gli altri erano presenti il Presidente della Provincia di Livorno, il Presidente del Tribunale di Livorno, il Comandante della Capitaneria di Porto, l’Assessore alle Polotiche Educativ e Sociali del Comune di Livorno e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza.

Novembre 2006 Abbiamo aderito, con una collaborazione sia scientifica che finanziaria, ad un progetto della Commissione pari Opportunità della Provincia di Livorno per la pubblicazione di un vademecum sui diritti degli extracomunitari.
Questo lavoro si pone come obbiettivo di fornire un agevole e chiaro strumento interpretativo per tutti gli stranieri, consci che la consapevolezza dei propri diritti e la conoscenza delle  norme attraverso le quali questi possono venire tutelati è la condizione essenziale per ottenere una partecipazione attiva alla vita sociale del nostro paese.
Il testo del vademecum verrà pubblicato oltre che in italiano anche in otto diverse lingue straniere.

8 novembre 2006 presso il Circolo della Stanze Civiche del Bridge di Livorno, nell’anno dei festeggiamenti dei 400 anni della nascita di Livorno, una socia del Club di Livorno, Giovanna Bacci di Capaci Conti, gallerista, ha tenuto una conferenza sulla Livorno, raffigurata nella pittura di artisti italiani e stranieri dell’ 800. Ne è emerso un suggestivo excursus che ha focalizzato tre particolari aspetti della città di Livorno fissati nei dipineti ottocenteschi: Il porto, la passeggiata a mare, la città.
La tematica è stata illustrata dalla nostra socia Giovanna atreverso numerose opere relative al periodo 1840 – 1930.
Per quanto concerne la prima tematica, la relatrice ha sottolineato l’importanza del porto quale elemento trainante, da sempre, dell’economia cittadina e ricordato l’epoca del porto franco e la stagione dei bagni. La passeggiata a mare venne realizzata poco dopo l’unità d’Italia. In questo periodo, esattamente nel 1881, venne altresì inaugurata la ferro – tranviaria a cavalli, che troviamo raffigurata in numerose opere. Molti gli angoli della città ritratti nei quadri degli artisti dell’800 tra i quali la Rotonda Calmieri di Ardenza, i Bagni, il Castel Sonnino, il Cisternone, la stazione ferroviaria costruita nel 1910, il Mercato Centrale, la Sinagoga, Piazza Cavour. Tra gli artisti citati: Ulvi Liegi, Angelo Tommasi, Vittorio Colcos, Eugenio Lecconi, Benvenuto Benvenuti, Natali, Llyod, Puccini, Della Valle, Gioli.

22 novembre 2006 sempre presso il Circolo delle Stanze Civiche, la prof.ssa Antonella Capitanio dell’Università degli Studi di Pisa ha tenuto una conferenza sulla pittura del ‘900 presentando un’interessante carrelata di autori nativi di Livorno o anche legati in qualche modo a questa città, per avervi trascorso un periodo della loro vita, che ha lasciato riflessi significativi nella loro produzione artistica.

Dicembre 2006 Abbiamo aderito al Forum provinciale della Cooperazione e della Pace, organizzato dalla Provincia di Livorno che ha come scopo principale di superare la frammentarietà degli interventi di cooperazione in africa realizzati da tutti gli enti pubblici, istituzioni e associazioni firmatarie della carta assicurando, in tal modo, una maggiore coerenza, efficacia ed efficienza all’insieme delle attività di cooperazione in Africa. Per raggiungere questo obiettivo è stato  costituito un Tavolo di coordinamento Provinciale per l’Africa tra tutti i firmatari della carta deputato sia alla individuazione di obiettivi prioritari e delle azioni principali di cooperazione sia allo scambio di informazioni e condivisione di esperienze fra i soggetti pubblici e privati firmatari.
Il Soroptimist International Club di Livorno è l’unico club service invitato dalla Provincia di Livorno a firmare questa carta di intenti.

11 dicembre 2006. Festeggiamento del Soroptmist Day con assemblea post congressuale. Nel corso della serata la vincitrice della borsa di studio della Federazione Europea Denise Alphonsine Matsimouna e la vincitrice della borsa di studio “Premio Bocconi” Silvia Odello ci hanno parlato di queste loro importanti esperienze.  Durante la cena, tra le socie, sono stati raccolti i fondi da destinare all’iniziativa promossa dal Soroptimist International.

20 dicembre 2006. Tradizionale scambio degli auguri natalizie tra le socie e i loro ospiti. Nel corso  della serata le concertiste Lucia Neri (flauto) e Elisabetta Casapieri (violoncello) hanno eseguito brani d Bach, Gruber e Vivaldi sul tema del Natale.


monokraft web design